Villaggio
Home
Chi siamo
Dove siamo
Il villaggio
Il nostro giornalino
Home
Chi siamo
Dove siamo
Il villaggio
Il nostro giornalino
La nostra filosofia
Ass.ne Santa Caterina
La nostra storia
Eventi
 
 

        

        La Fondazione S. Caterina ONLUS si è costituita nel 2001, come espressione di solidarietà della diocesi di Perugia - Città della Pieve, svolge la sua attività dal  07 ottobre 1995 all’interno della Pastorale della Carità della Diocesi di Perugia-Città della Pieve.

           La Residenza è situata nella valle Tiberina nord a circa venti Km da Perugia, è  una  casa colonica ristrutturata e immersa nel verde. A pochi metri si trova la Ferrovia Centrale Umbra che collega con i paesi limitrofi e con il capoluogo.

      La Casa d’accoglienza è strutturata in dodici mini-appartamenti costituiti ognuno da angolo-cucina, soggiorno, camera e bagno.  Per gli anziani sono riservati undici mini-appartamenti    completamente autonomi,

          I servizi finora offerti alle persone accolte sono stati di assistenza nei momenti di bisogno (ospedalizzazione, visite mediche), assistenza per il disbrigo di pratiche pensionistiche o di altro genere, mediazione con i servizi sociali per ottenere aiuti economici, accompagnamento nelle spese quotidiane e nelle visite mediche. Ogni anziano ha nel proprio appartamento un citofono collegato al centralino della Casa e un campanello per chiedere assistenza in ogni momento.

       Grazie alla collaborazione con il Comune di Perugia è attivo il servizio di pasti a domicilio per il pranzo;  la Residenza è aperta all’accoglienza anche di eventuali persone del territorio, che dopo averne fatta richiesta, potranno usufruire del pranzo e consumarlo nell’apposita sala. 

Interazione con il territorio

          Fin dal 1995 è iniziata una collaborazione con la scuola materna, elementare e media di Solfagnano: la Fondazione mette a disposizione per due/tre volte all’anno gli spazi comuni della Casa per incontri fra docenti o attività con i ragazzi delle vicine scuole elementare e media (auguri di natale, saggio di fine anno, realizzazione del presepe vivente ecc.).  Significativi sono stati la promozione di incontri con le Caritas parrocchiali della Zona; convegni su temi riguardanti l’anziano e i suoi bisogni, l’organizzazione di   campi di lavoro con giovani di varia provenienza che hanno portato la loro vitalità e la loro energia per la piccola manutenzione della Casa e per la sistemazione degli spazi che la circondano.


Site Map